In giro per Monaco di Baviera.

Forse della Germania è la capitale posh oltre che economica e finanziaria, dove ogni volta che vado ho l’impressione che sia sempre Natale forse per l’effetto dei tradizionali scenari festivi bavaresi; dove bere birra è consueto ad ogni ora come per bere caffè in Italia; e dove lo stile tedesco moderno si esprime in un personale rigoroso understatment oltre che in  locali e negozi all’ultima moda. visitare monaco di baviera

P L A C E S

Da Marien Platz, prima tappa da bravo turista, si inizia a conoscere la storia della città con lo sguardo all’insù verso l’imponente edificio, sede del comune di Monaco, che nel Medioevo ospitava il mercato del grano e del sale, dove ci s’incontra come in un salotto urbano e si assiste in determinate ore del giorno al Glockenspiel, una sorta di carillon a cielo aperto di statuine e campane tra fiori stupendi che donano alla facciata dell’edificio un’aspetto moderno e fresco nonostante sia una costruzione neogotica.visitare monaco di baviera

Tappa d’obbligo  al Biergarten del Viktualienmartstorico mercato cittadino, dove sotto gli alberi di ippocastano ci sono punti di ristoro e bancarelle varie dove poter acquistare cibi locali e bere una birra on the go. Noi andiamo sempre a comprare i tipici bratzel in una panetteria che li sforna caldi ad ogni ora, anche ai cereali e semi di lino e sesamo. Badate bene: i tedeschi panificano da dio quindi tappa must è una panetteria qualunque per assaggiare pani con ferine, semi e cereali vari.

L’Englischer Garten è l’immenso parco urbano dove, se è bel tempo, ci si concede una passeggiata gradevole tra alberi, piante, fiori e ruscelli, una torre cinese e persino una  giapponese donata da Tokyo negli anni ’70 da dove ammirare la città dall’alto.

Alexander Plaz punto di snodo dello shopping dove tutti i negozi si dipartono e si susseguono nelle strade che culminano qui, e ciò avviene anche underground, nell’omonima stazione metro sotto la piazza dove ci sono ristoranti di tutte le cucine internazionali e negozi di ogni specie.

E A T  &  D R I N K 

Nella città della birra, o meglio dove ci sono le fabbriche delle più famose birre al mondo, è d’obbligo, a meno che non andiate durante l’Oktoberfest, un pranzo o una cena nelle famose case della birra dove vi calerete nell’atmosfera bavarese creata dagli ambienti dai tipici tavoli e sedute in legno e vettovagliamenti a quadretti e colori della Bavaria. Stinco di maiale, salsiccine e canederli di pane o patate in brodo sono i piatti principali più rappresentativi della cucina bavarese (per nulla light!), con contorni di insalate di crauti, cetrioli o cavolo rosso (i miei preferiti) serviti con birra e bratzel da camerieri ovviamente in costume bavarese.visitare monaco di baviera

Nei miei giri di perlustrazione però ho scoperto un mini food shop meno turistici dove ho assaggiato insalate, bagel e smoothies di frutta fresca rigorosamente organic e ristoranti di sushi. Se volete farvi un’idea di come mangiano i tedeschi a Monaco fatevi un giro nei supermercati come DM o Rowie dove ho notato miriade di reparti di insaccati e wrustel di ogni genere, molti cibi biologici che a differenza che in Italia hanno gli stessi costi se non minori del cibo non bio. A detta di mio marito anche gli alcolici costano meno per via della non presenza in Germania del relativo dazio doganale. Io quando posso faccio scorta di cose che consumo regolarmente (ma che in Italia costano molto di più) o da Muller o in piccoli o medi supermercati di quartiere.3

S H O P S

Se siete beauty addicted soprattutto di prodotti naturali, certificati biologici (ma vendono un pò di tutto dal cibo ai giocattoli) entrerete da Mueller e ci uscirete dopo minimo due ore quindi vi consiglio di farci un giro con calma senza uomini e distrazioni altre! Prevedete un giro di shopping anche da Douglas per dare un’occhiata a linee di make up ancora no presenti nel mercato Italiano, anche se ho trovato qui alcuni prezzi più alti.

In centro c’è un negozio vintage abbastanza famoso, Picknweight, dove si compra a peso., molto frequentato dalle giovani tedesche a cui piace mixare capi high end e second hand. Ha una ben assortita selezione di abbigliamento e accessori di ogni epoca divisi per luogo di provenienza o stile, dove potete trovare dalle classiche peep-toe, converse anni ’80, kimono giapponesi, e persino costumi bavaresi di seconda mano da uomo e da donna. visitare monaco di baviera

Nel Viktualienmart si hanno acquisti gourmet e inoltre c’è uno dei miei preferiti negozi d’artigianato di Monaco Holz Leute in cui comprare oggettistica per la casa e la persona tutti realizzati a mano in legni di varie essenze. Troverete i classici senza tempo per la casa ma anche oggetti ricercati e reaòizzati con mera precisione e cura nel dettaglio,. Io di recente ho preso delle spazzole per il drybrushing, per il viso e persino per scrubbare carote e patate invece di pelarle per conservarne le sostanze nutritive.

Per carinissimi oggetti low cost di home decor e non solo, mi piace molto Butlers, mentre soprattutto per l’outdoor, candele e articoli natalizi c’è Depot, entrambi disseminati lungo le principali vie del centro.

Spero vi possa essere utile questo mio personale racconto in giro per Monaco di Baviera, e vi aspetto nei commenti se volete condividere altri consigli e punti di vista su questa bellissimo città.

M.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...