Preparare la casa per l’autunno.

Le stagioni sia a livello climatico che visivo modificano man mano il nostro umore, la nostra routine, lo stile del nostro abbigliamento e anche quindi del modo di decorare la casa. 

Il mio autunno malinconico ma affascinante, dal sapore dolciastro è fatto di tonalità calde che invocano alla calma, colori bruciati ispirati alla caducità della natura circostante, tocchi vintage per ricordi evocati dalla nostalgia che mi accompagna in questo periodo, l’odore di torta di mele e i sogni ad occhi aperti come conserve per l’inverno. La mia casa in cui ci siamo trasferiti a giugno, ancora forse un pò timidamente abitata, sta cambiando pelle attraverso piccole modifiche e assestamenti soprattutto nel living tra un pò pronto per accogliere questa nuova fase. Ho riposto nuovi oggetti presi durante gli scorsi viaggi, riposizionato quindi quelli che già c’erano, e tolto alcuni in ceramica smaltata blu e azzurro, motivi marini, le conchiglie e i coralli raccolti sulle spiagge maldiviane, che fanno troppo estate e che adesso stonano un pò mentre fuori piove. In questa prima settimana di ottobre mi sono accorta senza volerlo di cominciare a preparare la casa per l’autunno.

Vi racconto le mie ispirazioni e il mio stile autunnale in casa, sperando che condividiate anche le vostre e mi raccontiate il vostro autunno a casa.preparare la casa per l'autunno
Le foglie cadono e formano tappeti in cui passeggiare che scricchiolano sotto i piedi, si sentono i passi che scandiscono il ritmo più lento delle sensazioni. Le foglie entrano anche in casa per semplici ed economiche composizioni che rendono produttive le pause e i rifugi in casa nelle ore serali e nei week end. Con un tocco personale e originale si possono realizzare segnaposto per cene improvvisate con gli amici a base di zuppe di legumi e zucca, castagne e vino rosso, oppure composizioni semplicemente riposte in contenitori di vetro con oltre che foglie, ghiande e rametti raccolti durante la passeggiata sonora.

fall3

I libri sono compagni delle serate autunnali sul divano col plaid se come me la scorsa estate avete avuto molto poco tempo per leggere come volevate, ora è il momento di recuperare. I libri arredano meglio di un quadro appeso, usati, letti, riletti, ereditati, dalle copertine che si possono rivestire di carta da pacchi a tema o riciclata per dare un nuovo aspetto a mensole e librerie, con un atmosfera lievemente vintage senza troppo protagonismo. Io mi diverto a fare origami o a piegare le pagine di libri vecchi per creare forme scultoree ed è un genere di diy che adoro sia da regalare sia da esporre per uno styling di mensole o pareti attrezzate in soggiorno, in un angolo home office o in camera da letto.

Il layering comincia anche in casa, oltre che nell’abbigliamento dove non c’è ancora bisogno di cappotti e di cose pesanti tutte in una volta, ma un lento graduale sovrapporre di strati con un bel plaid da adagiare sul copriletto ancora leggero, cambiare la fodera dei cuscini del divano con tessuti dalla texture più elaborata come quella del suede, della seta di San Leucio o dei filati lavorati a mano, dai toni meno accesi ma più caldi, comprarsi una nuova giacca da camera in ciniglia soffice dai colori neutri per coccolarsi nelle mattine in cui l’aria è frizzante e il cielo è bianco.fall4

Colori e materiali caldi  nel moodboard autunnale che predilige i toni del tortora, del caramello, del marrone bruciato, dell’arancio zucca, la terracotta, il rame e i legni duri come il noce, ricchi di venature come il faggio. In generale sono colori che distendono, tranne l’arancio che serve a contrastare a bilanciare un certo senso di appiattimento cromatico, e sono colori che abbiamo bisogno di vedere, di disegnare, di indossare, di mangiare per capire l’autunno.

Le candele, le tisane, la frutta secca e le torte di mela sono gli ingredienti per creare una perfetta ambientazione autunnale per non accendere la luce già dopo le 17.00 e avere la percezione che la giornata è già volata, per scaldare il corpo ancora un pò irrigidito e addolcire questa sensazione di straniamento e creare familiarità con gli spazi e tra le persone. Creare composizioni di uva, melograni, frutta secca, ghiande, pigne e gli ultimi fiori della stagione, giocare sull’impatto visivo singolo e sugli odori di fondo e i sapori di casa, risulterà molto più elegante e strapperà sorrisi e voglia di convivialità.torta di mele

Annunci

One thought on “Preparare la casa per l’autunno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...